È uno dei classici più letti nella storia della letteratura europea. I tre moschettieri, dello scrittore e drammaturgo francese Alexandre Dumas, autore anche di altre opere rimaste scolpite nei secoli come Il conte di Montecristo, è l’opera di cui si serve il regista toscano Giovanni Veronesi per il suo nuovo film che vedrà luce molto presumibilmente nelle sale cinematografiche italiane durante il periodo natalizio del 2018.
Intitolato “Moschettieri del Re” vedrà i quattro protagonisti principali della storia rappresentati in questo modo pittoresco: D’Artagnan (per l’appunto un allevatore di bestiame sgrammaticato), sarà interpretato da Pierfrancesco Favino, Athos (un castellano lussurioso) avrà il volto di Rocco Papaleo, Aramis (un frate indebitato) sarà impersonato da Sergio Rubini e infine Valerio Mastandrea vestirà i panni di Porthos (un locandiere ubriacone), i quali per amore della patria vestiranno nuovamente le casacche da moschettieri.

Le riprese sono iniziate qualche giorno fa in Basilicata e dureranno all’incirca otto settimane. Prenderanno parte al film anche Margherita Buy, Alessandro Haber, Giulia Bevilacqua, Lele Vannoli e Matilde Gioli, rispettivamente nei ruoli di: la Regina Anna, il Cardinale Mazzarino, la cospiratrice Milady, il servo e l’esuberante ancella.

Considerato il cast di primissimo ordine e il regista in questione, abile sceneggiatore di numerose commedie, si preannuncia una pellicola senz’altro piacevole. Una nuova variante del classico dei classici, già ampiamente riadattato in tutte le salse al cinema nel corso degli anni, dal suo primo esordio nel 1909 grazie a Mario Caserini fino ad arrivare all’ultimo The Musketeers, una serie televisiva britannica trasmessa nel 2014.
Nel frattempo restiamo in attesa del prossimo Natale per gustarci questa versione tutta italiana. Tutti per uno…

Fonte: Comingsoon