È forse il personaggio più controverso della storia dei comics, incarnato al cinema con grande dedizione da attori bravissimi. Si tratta del Joker: affascinante, pazzoide, perverso incantatore e sprezzante criminale in continua lotta contro il bene. Lui, che incarna il male in tutte le sue forme e odia ogni tipo di buonismo di sorta che inevitabilmente lo vorrebbe soffocare alla stregua di altri criminali incalliti.

Sono diversi i volti prestati alla maschera pittoresca del villain della DC, dal grande Jack Nicholson, che lo impersonò nel lontano 1989 grazie a Tim Burton e al suo Batman, oppure Heath Ledger nel riuscitissimo dark de Il cavaliere oscuro (2008) di Christopher Nolan e ancora Jared Leto nell’ultimo Suicide Squad (2016). L’ultimo in lizza, ossia il più papabile ad interpretarlo nell’immediato futuro, è Joaquin Phoenix, già abituato a ricoprire ruoli antagonistici e piuttosto invisi ai fini della storia come ad esempio il bieco personaggio di Commodo ne Il gladiatore (2000) di Ridley Scott o il manager di un night club colluso con la malavita russa ne I padroni della notte (2007). In questi giorni sta subendo il corteggiamento della Worner Bros. per il film prodotto da Martin Scorsese incentrato sulle origini dell’acerrimo rivale di Batman e lui stesso in un’intervista si è dimostrato molto incline a vestire i suoi panni: “Penso che il genere dei cinecomic permetta a diverse persone d’indossare i panni dello stesso personaggio e interpretarlo in una maniera diversa. È una cosa propria del materiale originale, in qualche modo. Penso che sia bello quando le persone lo fanno.

Sicuramente l’attore portoricano non sarebbe da meno agli altri attori che lo hanno preceduto. Si tratterebbe più che altro di imprimere la propria firma nel modo di intendere il soggetto, anche perché come abbiamo potuto notare sia con Jack Nicholson che con il compianto Heath Ledger, si era manifestata una certa differenza di stile per nulla disdicevole, anzi, entrambe, anche se in maniera diversa, avevano donato al personaggio la loro profonda capacità di immedesimazione in un ruolo difficile ma al tempo stesso molto seducente per qualsiasi attore. Compreso Jared Leto, trasformando il proprio corpo in un esibizionismo psicopatico aveva esaltato al massimo il fascino squilibrato del Joker.

Un altro attore, a conferma del richiamo che suscita questo protagonista, si è dimostrato molto propenso a recitare nel film di Scorsese: si tratta di Nicolas Cage, che poco tempo fa ha svelato al sito Joblo quanto segue: “Beh, credo che i miei giorni nei fumetti siano…ora lavoro su altre cose, ma ho sempre pensato che sarei un grandioso Joker. Sarebbe un’occasione perfetta per me per andare fuori dai binari più di quanto sia mai andato prima. Sarebbe divertente.

Io sarei più propenso ad affidare il ruolo a Phoenix, anche perché, sempre a mio modestissimo parere, il buon Cage (spero, mi perdoni!) non mi pare proprio un vulcano di espressioni, tale da affidargli un ruolo simile, che contiene in sé un uragano di caratteristiche camaleontiche e spumeggianti. Staremo a vedere!