Wonder usa l'intelligenza del cuore per sensibilizzare il tema della diversitàLa società in cui viviamo non può essere esente da critiche per il modo con cui si pone nei riguardi della diversità. Una società ancora troppo offuscata dall’implacabile giudizio che nutre nei riguardi dell’altro. Su questa scia si colloca l’ultimo film di Stephen Chbosky.
Lo sceneggiatore de “La bella e la bestia” e regista di “Noi siamo infinitoracconta, attraverso l’adattamento cinematografico del libro di R.J. Palacio pubblicato nel 2012, la storia di un ragazzino vittima suo malgrado di una vita vissuta sotto lo sguardo giudizioso della gente.

Wonder, con attori del calibro di Julia Roberts e Owen Wilson è una pellicola che abbraccia l’intera sfera dei sentimenti, dove il disprezzo iniziale nei confronti del diverso viene scalzato dall’intelligenza del cuore, che almeno nel film ha la meglio sulla perfida ragione dell’io.

Trama – Auggie (Jacob Tremblay) è un bambino di dieci anni che ha subito, dalla sua nascita ad oggi, ventisette interventi chirurgici per far sì che riuscisse a compiere azioni vitali. In tutti questi anni non è mai uscito di casa senza il suo casco da astronauta ed anche l’insegnamento scolastico gli è stato impartito dalla mamma Isabel (Julia Roberts). Quest’ultima decide che è arrivato per lui il momento di scoprire il mondo e con non poca paura lo iscrive per la prima volta a scuola. L’impatto con essa non sarà felicissimo, Auggie si scontrerà con una realtà ben diversa da quella che respirava tra le mura di casa e per questo farà fatica ad integrarsi. Ma col passare del tempo, grazie all’aiuto di alcuni compagni e alla sua spiccata intelligenza riuscirà ad affrontare la vita di tutti i giorni con la giusta inclinazione.

Jacob Tremblay, il bambino divenuto popolare grazie all’interpretazione nel film “Room”, torna al cinema con una performance da assoluto protagonista, tessendo la tela di una carriera già in rampa di lancio a soli undici anni.
Mentre le guest star Julia Roberts e Owen Wilson, marito e moglie nel film, prestano la loro esperienza cinematografica e la loro celebrità ad una commedia che vuole sensibilizzare le coscienze dei più piccoli, così come quelle degli adulti, verso temi quali la diversità e il bullismo, quest’ultima una piaga costante del nostro tempo.

TRAILER