Lo spy movie di Michael Apted scorre veloce e piuttosto sccontato!Uno spy movie a ritmo calzante quello del regista Michael Apted, che fa sfoggio di un cast importante, per nulla noioso e pieno di azioni e colpetti di scena (alquanto prevedibili).
Come fu per ‘Via dell’incubo’ del 2002 con protagonista Jennifer Lopez, il regista inglese sceglie come protagonista un’attrice femminile, Noomi Rapace, nei panni di un’agente della CIA dal talento innato, oltre ad attori maschili del calibro di Orlando Bloom, Michael Douglas e John Malkovich.

Trama – L’agente della CIA, Alice Racine (Noomi Rapace), scopre durante l’interrogatorio ad un membro di una cellula terroristica islamica, di aver contribuito a fornire informazioni sensibili ad una talpa, Frank Sutter, credendo fosse un suo superiore. Quest’ultimo in realtà vuole agevolare i piani terroristici che mirano ad un obiettivo americano a Londra assieme ad altre talpe nascoste all’interno dell’intelligence.
Da quel momento in poi per Alice sarà una corsa contro il tempo per cercare di sventare un attacco biologico dalle conseguenze catastrofiche. Scoprirà di non potersi fidare più di nessuno e di dover agire il più in fretta possibile.

Nonostante non ci si stanchi di seguire tutta la storia, la sua trama narrativa risulta piuttosto scontata e il fine ultimo dei suoi protagonisti alquanto labile. Pensiamo che uno scopo congegnato diversamente avrebbe dato alla trama uno sviluppo ben più interessante e non solo dinamico.

TRAILER