Fra i tre romanzi

Autore: Dan Brown
Titolo originale: Angels and Demons
Genere: Romanzo
Sottogenere: Thriller
Protagonisti: Robert Langdon, Vittoria Vetra
Anno pubblicazione: 2004
Editore: Mondadori
Pagine: 562

Fra i tre romanzi

Stati Uniti, 2009
Titolo originale: Angels and Demons
Regia: Ron Howard
Interpreti: Tom Hanks, Ayelet Zurer, Ewan McGregor, Pierfrancesco Favino
Genere: Thriller
Distribuzione: Sony Pictures Entertainment
Durata: 2h e 18′

Il film è fedele al libro?

TRAMA

Marchiati a fuoco, prima di essere barbaramente uccisi ed esposti come monito per le strade di Roma. Questa è la sorte che toccava agli Illuminati, l’antica setta di scienziati perseguitata in secoli oscuri dalla Chiesa cattolica. Un rituale crudele, ben conosciuto da Robert Langdon, lo studioso di iconologia del “Codice da Vinci”. Ma quando la storia si ripresenta, il fascino si trasforma in raccapriccio. Svegliato in piena notte e trasportato dagli Stati Uniti in Svizzera, Langdon è costretto a esaminare, nei laboratori del CERN di Ginevra, un cadavere orrendamente mutilato. Sul petto della vittima, impresso a fuoco, il terribile segno degli Illuminati: lo scienziato ucciso ha difeso fino all’ultimo il segreto di un’arma sperimentale rubata dagli assassini.

CONSIDERAZIONI

In Italia il romanzo così come il film è stato pubblicato dopo l’uscita del Codice Da vinci anche se quest’ultimo risulta esserne il seguito, scritto da Dan Brown tre anni prima.

Nonostante le tante incongruenze col romanzo, che difatti non lo rende fedele al libro, questo secondo film di Ron Howard è quello che più si avvicina alla successione di avvenimenti narrati rispetto agli altri due romanzi (Il Codice Da Vinci e Inferno).

La storia di Angeli e Demoni si sposa meglio con la spettacolarità cinematografica, per cui gli eventi raccontati nel romanzo trovano una certa affinità con le scene girate.

Il film è stato girato tra Roma e la Reggia di Caserta ed è stata ricostruita in scala (una delle più grandi in scala reale mai realizzate) sia la Cappella Sistina che buona parte di Piazza San Pietro.

Le critiche piovute dalla Chiesa cattolica si sono rivelate meno decise del precedente romanzo/film, evitando qualsivoglia campagna di boicottaggio contro la distribuzione degli stessi, ma ammonendo i fedeli che i contenuti narrati erano solamente frutto di “miti maliziosi” sollevati dall’autore del romanzo e dallo stesso regista del film.

TRAILER