Vaiana esempio di forza e coraggio capace di trascinare con il suo fervore un intero popolo fuori dal tunnel Dopo il successo di “Zootropolis”, uscito anch’esso nel 2016, il nuovo film d’animazione della Walt Disney ci fa assaporare le bellezze paradisiache dell’oceano, la sua vastità, infinita come la profondità dei suoi abissi.

Trama – Tanto tempo fa nel vasto continente oceanico successe qualcosa di inaspettato e di spaventoso che costrinse i navigatori (che erano soliti solcare l’oceano in cerca di nuove isole) ad abbandonare la loro passione e i loro propositi. Ora, a distanza di anni, una ragazza caparbia di nome Vaiana, intenta ad assecondare la sua vocazione di navigatrice, riuscirà a scoprire cosa si nasconde dietro al mistero, e insieme ad un Semidio tatuato, Maui, sarà in grado, attraverso una serie di avventure, nell’impresa di ridonare al suo popolo di abili navigatori la loro ragione di vita.

Dopo aver dato alla luce “La principessa e il ranocchio” i due registi Ron Clements e John Musker, dirigono un film d’animazione incentrato sulla maestosità dell’oceano e di tutte le isole che emergono dalla sua pancia cristallina.

Un altro cartone animato che ha come esempio di forza e coraggio una figura femminile, capace di trascinare con il suo fervore un intero popolo fuori dal tunnel.

Un progetto, quello della protagonista femminile, che la più grande major d’animazione di tutti i tempi sta portando avanti con successo da un po’di anni, anche se questa volta il film non sembra fornire lo stesso impulso dei precedenti, uno su tutti “Frozen”, ma la strada è ormai tracciata e naviga a vele spedite.

TRAILER