Il film celebra Srinivasa Ramanujan, un genio della matematica, vissuto nei primi del NovecentoIl film celebra Srinivasa Ramanujan, un genio della matematica, vissuto nei primi del Novecento, diventato importante per aver fornito alla storia il suo apporto illuminante, al pari di altre illustri menti come Isaac Newton e Bertrand Russell.
Cresciuto in un luogo povero e remoto dell’India (Madras), Ramanujan, interpretato dall’attore britannico Dev Patel (The millionaire), era un ragazzo che viveva in miseria, senza una dimora e alcuna istruzione o titolo di studio, ma che serbava in sé un tesoro ricchissimo, con il quale avrebbe illuminato di lì a poco il mondo dei numeri con la luce infinita del suo sapere “innato”.

Le sue teorie, fatte di formule e numeri all’infinito racchiuse in piccoli quaderni, trovarono l’attenzione di un professore dell’università di Cambridge, il prof. Godfrey Harold Hardy (Jeremy Irons), il quale, rimanendo esterrefatto dal materiale spedito dallo stesso Ramanujan dall’India, non senza sacrifici e compromessi (la carta era merce rara a quell’epoca e in quei posti), gli promise di pubblicare il suo lavoro.
Giunto in Inghilterra, lo stupore nel vedere per la prima volta un mondo del tutto nuovo, fu per lui motivo di grande emozione, di contro però, subentrarono molteplici difficoltà di ambientamento, dovute soprattutto alla netta differenza culturale esistente con il suo paese, oltre alla difficoltà nel dimostrare la veridicità delle sue analisi matematiche (senza le quali non ci sarebbe potuta essere alcuna pubblicazione) difronte allo scetticismo accademico inglese.
Tutto ciò, con la complicità dello scoppio della prima guerra mondiale ed un rapporto complicato con la moglie Janaki (Devika Bhise) per via delle molteplici miglia di distanza, lo costrinsero a spegnersi sempre più nel fisico e nello spirito, ammalandosi di tubercolosi. Ciononostante, grazie anche all’aiuto del prof. Hardy, divenuto suo mentore nonché amico, riuscirà con tenacia ed orgoglio a dimostrare un qualcosa di impossibile fino ad allora nel campo della matematica ed in particolar modo nell’insieme delle partizioni.

Ricevette l’encomio da parte del corpo docente di far parte della Royal Society e gli venne riconosciuto nel corso della storia il merito di aver rivoluzionato il modo di concepire parte della matematica.

Il film è tratto dalla biografia “L’uomo che vide l’infinito – La vita breve di Srinivasa Ramanujan, genio della matematica” di Robert Kanigel ed è scritto e diretto dall’esordiente regista Mattew Brown. Completa il cast l’attore Toby Jones (Alice attraverso lo specchio) nel ruolo del matematico John Edensor Littlewood.

TRAILER